Harriet (harriet_yuuko) wrote,
Harriet
harriet_yuuko

  • Music:

Viaggiare tra i mondi è problematico

Oggi tocca al cioccolatino per hasao, e mi pare ovvio che sarà sulle meravigliose avventure dell'Istituto Kinoko.
Ho deciso di scrivere qualcosa di più serio sul suo personaggio (con la speranza che ci si riconosca! ç_ç), perché nei prossimi giorni arriverà anche un meraviglioso mega-cioccolatino con tutti i protagonisti della storia, e ci sarà un sacco di crack. E' un cioccolatino richiesto da Wren, ma sarà un omaggio a tutto il gruppo.
Intanto, per oggi, scoprite qualcosa in più su Allen e sui problemi del viaggio tra i mondi. Soprattutto quando viaggiare tra i mondi era l'ultima cosa che volevi...



-> Nota: questa storiella si svolge prima dell'arrivo di Koyomi!


15 dicembre
Istituto Kinoko – Per Leo


Solo un sogno

Allen era convinto che il destino, l’Hitsuzen o qualunque cosa fosse, lo stesse facendo apposta. Era arrivato a quella scuola con la speranza di trovare qualcosa, un indizio, un ricordo, una minima spiegazione per ciò che gli era accaduto – essere strappato all’improvviso dal proprio mondo, per risvegliarsi altrove, con poteri in più e ricordi in meno.
E invece gli sembrava di allontanarsi sempre di più dalla verità. Ogni cosa che era successa loro dall’inizio della scuola riguardava, in qualche modo, il viaggio tra i mondi. Portali, frammenti dello specchio, viaggiatori finiti nel loro mondo a bordo di un meteorite...
Eppure nessuna di queste cose gli era stata d’aiuto. Incontravano continuamente riferimenti al viaggio tra i mondi, ma la spiegazione al mistero che gli aveva radicalmente cambiato la vita ancora non riusciva ad afferrarla. Era davvero incredibile, e lo riempiva di rabbia: era come se si sentisse vicino alla soluzione, e poi, all’improvviso, questa si allontanasse da lui, sparendo in mezzo ai mille misteri da cui erano circondati.
Allen aveva bisogno di capire. Anche se la vita che aveva trovato, lì all’Istituto Kinoko, in fondo gli piaceva, era certo che svelare il mistero del suo arrivo in quel mondo era di fondamentale importanza.
Per se stesso, prima di tutto. Perché aveva bisogno di quel frammento di passato, per decidere la strada del suo futuro.
- Ehi, alieno!-
Takuro lo raggiunse quasi davanti alla porta della loro aula. Se fosse stata una giornata normale Allen gli avrebbe risposto per le rime, ma l’umore pensieroso gli aveva tolto la voglia di reagire.
- Ehi, ma cos’hai?- domandò Takuro, preoccupandosi del fatto di essere ancora vivo, dopo aver offeso l’altro nel modo peggiore che conosceva. – Ti sei svegliato di cattivo umore?-
- Mah.- borbottò Allen, sbadigliando. – Per la verità, ho fatto uno strano sogno.-
- Ah sì? Che hai sognato?-
- Stavo combattendo. Però la mia spada era diventata nera. E io colpivo chiunque stesse attorno a me, senza concentrarmi su un bersaglio preciso. Era uno strano sogno. Mi ha lasciato una brutta sensazione.-
- Non mi dirai che hai paura di un sogno?-
- Beh, era spaventoso!- si difese Allen. Poi però sembrò cambiare idea. – Ma forse hai ragione. Non dovrei nemmeno pensarci. Era solo un sogno, no?-

Tags: calendario d'avvento, istituto kinoko
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    default userpic
    When you submit the form an invisible reCAPTCHA check will be performed.
    You must follow the Privacy Policy and Google Terms of use.
  • 7 comments