December 15th, 2011

Story of my life

Am I worthy to come in?

Nel 2009 ho cominciato una storia, The Sunflower Chronicles, nata veramente in maniera assurda e casuale, e per due anni l'ho portata avanti, fermandomi in un punto piuttosto rilassato (non con un cliffhanger allucinante, insomma), ma con vari misteri irrisolti.
Ora, mentre la sto riprendendo in mano per un restyling della prima parte, e per terminarla, finalmente (è il mio buon proposito per il 2012, visto che la storia dovrebbe davvero finire a settembre 2012!), vi regalo una cosa: un episodio speciale, ovvero le 50 frasi di 1frase sui due protagonisti.
Se conoscete la storia e vi è piaciuta, spero possiate apprezzare questi brevi frammentini. Se non avete idea di che cosa sia, si fa presto a riassumere: c'è un ragazzo pakistano, Amir, che studia letteratura a Londra e si mantiere lavorando come custode della casa di Joel Bennett, un accidioso trentacinquenne che vive di rendita e ama i libri più delle persone. Un giorno Amir viene coinvolto nella gestione del Sunflower, un vecchio teatro di proprietà di Joel. Che è uno dei luoghi più infestati del mondo. Solo che Joel non se n'è mai accorto, mentre Amir ha uno strabiliante superpotere: quando una persona gli parla, lui si mette zitto e ascolta. E quindi tutti gli spettri e le creature che gravitano intorno al Sunflower si fanno aiutare dal ragazzo e a travolgerlo in una serie di vicende e misteri. Alla fine, anche Joel comincia ad affacciarsi in questo mondo.
La storia si è fermata qui, con Joel Bennett che supera un po' dei suoi traumi passati (come la morte del suo padre adottivo Arthur Headley, l'unica persona a cui si sia davvero affezionato per anni), e comincia a interessarsi degli spiriti. Soprattutto quando se li trova all'improvviso in salotto.
Per voi, 50 frasi per ripercorrere l'incontro e il legame dei protagonisti:

Do you want to be found?