?

Log in

No account? Create an account

June 5th, 2011

Contare, camminare, insieme a cantare

Ci sono cose, nella vita, che ti danno un'accelerata energica incredibile. Momenti epici che ricorderai per sempre. Come il finale di un concerto in cui il più sinistro dei Brotherhood e il prete che ci ha fatti suonare, dopo essersi immediatamente riconosciuti come compagni, cantano insieme I cento passi (con un'acustica di merda, e senza averla riprovata per più di due mesi, ma vabbè.)
Poi, dopo aver fatto bagordi con caramelle al miele e spray per il mal di gola, stamattina mi sono svegliata tardissimo completamente di fuori, con l'ansia di essermi scordata di andare a scuola e in testa la domanda: ma ieri che giorno era, cos'ho fatto?
Se sono a questi livelli senza nemmeno l'aiuto dell'alcol...
Il programma di musica impegnata prevedeva altro, oggi, ma rimanderò per regalarvi questa canzone, che in realtà musicalmente forse non è tra le mie preferite (a parte l'intro), ma vale la pena di sapere di cosa racconta.
I cento passi - Modena City Ramblers

Se avete due minuti, ho trovato questa cosa in giro e non potevo non metterla in circolo: Caparezza e don Ciotti, a proposito di varie cose, tra cui il concetto che "tutto è politica".
... per rimanere in tema di preti, musica, mescolanze e una boccata d'aria nei tempi che corrono.

Tags

Powered by LiveJournal.com
Designed by Tiffany Chow