December 10th, 2007

Doctor Who - Ten

Leggende metropolitane

Salve!
Ieri non ho potuto mettere su la seconda pillola acida d'Avvento (teoricamente dovrei metterle su di domenica), ma oggi, mi spiace, ve la beccate.

Cattiverie d’Avvento
Pillole acide in attesa del Natale – Perché il prossimo che mi parla di buonismi natalizi verrà congelato all’istante!

1. Massimo rispetto per chi la pensa diversamente da me
2. Massimo rispetto anche per quel valore inestimabile che è la libertà di espressione


II – Rappresentanti

Sinceramente capisco la gente che si fa idee strane sulla Chiesa, a volte.
Di questi tempi va molto di moda un cretino senza la minima dignità, un prete che, come è successo a mille altri preti più intelligenti e discreti di lui, si è innamorato.
Ok, va bene. E’ umano. E’ normale. Succede.
Dunque, cosa si fa in questi casi? Cosa si fa IN TUTTI I CASI in cui i sentimenti cozzano contro la scelta di vita che si è fatto?
Si cerca di capire, pensandoci a lungo, facendosi aiutare da chi ci sta vicino, analizzando a fondo la nostra vita, se la scelta di vita è quella giusta. E se la risposta è sì, allora ci si impegna a vivere i sentimenti di conseguenza. E il primo che mi viene a dire che al cuore non si comanda, lo mangio. Non siamo in un manga delle Clamp. E’ un argomento al quale sono molto sensibile.
Se poi l'innamoramento ci fa capire che la nostra strada non era quella del sacerdozio, va bene. Si saluta tutti e si va a fare i mariti.
Comunque sia, per quanto un innamoramento per un prete possa essere difficile, doloroso, complicato, arduo da gestire, di sicuro non è il caso di andare all’altare e coinvolgere la comunità in questa faccenda.
Ma una cosa tua personale e delicata la vai a sputtanare così? E soprattutto, dimmi quanti soldi hai guadagnato, tra TV, giornali e addirittura il libro che hai scritto...
Ecco, appunto, i rappresentati della Chiesa nel mondo dei media sono questi.
Non so se mi schifa più questo indefinibile soggetto o i media...
Che tra l’altro, il 2 novembre scorso è morto don Oreste Benzi, e nessuno si è filato la notizia. Don Benzi ha fondato un’associazione che si occupa di offrire aiuto agli ultimi, a quelli che veramente non hanno nessun altro posto dove andare. Insomma, è uno che ha passato la vita a raccattare disperati per la strada, insieme ai membri della sua associazione, sporcandosi le mani direttamente.
E sai quanti altri esempi simili si potrebbero fare?
Però non funziona. Si sa, per vivere bene, cronaca nera e cronaca rosa. Sgozzamenti e cazzate.
E i preti, o sono pedofili o innamorati. Il bene non è trendy.

Scusate i toni, ma ora potete rifarvi con un cioccolatino.
Dedicato a shu_maat



Collapse )