?

Log in

No account? Create an account

December 2nd, 2007

2 dicembre. Pillole e cioccolatini

Ciao a tutti, miei diletti!
Oggi, prima del cioccolatino, inauguro una rubrica che ci farà compagnia nelle domeniche prima di Natale.

Cattiverie d’Avvento
Pillole acide in attesa del Natale – Perché il prossimo che mi parla di buonismi natalizi verrà congelato all’istante!

1. Massimo rispetto per chi la pensa diversamente da me
2. Massimo rispetto anche per quel valore inestimabile che è la libertà di espressione


I – Vi si fulminassero le intermittenze...

Per qualche misterioso e inquietante motivo, che siamo in città o nei più sperduti paesini di provincia, il primo novembre praticamente comincia il Natale. E poi, immancabili, il 15 novembre arrivano quelle odiose e sdolcinatissime pubblicità piene di bambini, orsetti, pupazzi di neve, babbi natali e panettoni.
Come controcanto a tutto ciò, ci sono quelli che – più o meno giustamente – dicono “che palle, il Natale è solo una cosa commerciale e consumista, le gente lo usa solo come scusa per spendere ma non gliene frega nulla, boicottiamo il Natale.”
Ok.
FERMI TUTTI.
Il Natale non è una festa sdolcinata dove tutti siamo più buoni. E nemmeno è una roba commerciale e sterile.
Il Natale è una cosa che per chi crede a quello che dovrebbe essere il suo significato, ha senso. Allora, per me, Natale è la festa del mio Dio che viene a calpestare il fango di questa povera umanità disastrata, e quindi per me decorare la casa e sentire questo periodo come un momento speciale, HA UN SENSO e mi sento pienamente in diritto di farlo. Così tutti quelli che credono che Natale= Gesù Cristo figlio di Dio che nasce.
Chi non ci crede molto, ma ha voglia di “onorare” una festa “tradizionale”, e per questo mette lucine e fa regali, fa bene. Chi non ci crede per nulla e, senza rompere le scatole a nessuno, ignora il Natale e fa i cavoli suoi, fa bene.
Chi riempie il mondo di pubblicità e sterile spam natalizio, e chi infama il Natale per principio, ecco, loro farebbero meglio a trovarsi attività più sane. (ehi, se siete di quelli che ogni tanto fanno qualche commento su sprechi&apparenze, non ce l'ho con voi. Un commento può starci assolutamente. Mi riferisco più ad un atteggiamento costante, un po' fastidioso.)
Per me, la prima domenica di Avvento comincia un periodo splendido, di letture liturgiche che ti fanno percepire il senso dell’attesa, della veglia, del cammino faticoso dalle tenebre alla luce, di una gioia immensa che sta per esplodere. E’ un periodo dove NON siamo “tutti più buoni”, ma dove io tento di essere un po’ meno fava perché, cavolo, viene il mio Dio a darmi una svegliata, e sono contenta di accoglierlo decentemente, o almeno di provarci.
Ok?
Quindi, mi stanno sulle scatole parimenti sia coloro che sfruttano commercialmente il Natale, sia chi spara a zero senza pensarci troppo. Va bene criticare, ma con decenza e intelligenza.
Per quanto riguarda me, mi accontento del nostro tronco (vagamente zen, quest'anno...XD) di Avvento con quattro candele, davanti all’altare, e chiudo gli occhi quando ascolto le letture, alla Messa, pensando all’attesa e alle cose che a volte nemmeno io comprendo, ma sento vere come nient’altro.

Fine della prima pillola.
Dopo la pillola, vi meritare il cioccolatino.
Horitsuba rules, amici miei. Primo cioccolatino su questa splendida scuola, tutto per fengtianshi.

Cioccolatino #2 - Horitsuba - Votazione a sorpresaCollapse )

Tags

Powered by LiveJournal.com
Designed by Tiffany Chow