?

Log in

An echo on the wind: you'll hear my voice

Questo posto è online da giugno 2006. Nel tempo è stato un posto per raccogliere storie, uno spazio di sfogo per il lato più giocoso ed eccessivo del mio essere fan, un luogo di confronto su vari temi (dalle storie, alla politica, la religione...)
Attualmente, cos'è? Non lo so. Lo stesso divertente calderone di idee, penso. Ci troverete gli aggiornamenti delle mie storie, le solite recensioni scritte in un linguaggio per niente tecnico e raffinato e qualche tirata contro/a favore di qualcosa.
Beh, voi siete sempre i benvenuti.

*

A proposito di COOKIES. Riporto dalla privacy policy di LJ: LiveJournal allows some third parties that advertise and/or offer products and services on the Service to set and access their cookies on your computer when you visit their web sites, subject to their respective privacy policies. Third parties are not granted access to LiveJournal's cookies.

They'll tell the story of tonight

Da tradizione, auguro ai miei giocatori il meglio per l'anno nuovo con la raccolta delle sciocchezze dette in tre anni di campagna. Che i prossimi anni siano ancora più densi di perle come queste.
A tutti gli altri auguro un 2017 pieno di amicizia, musica, storie, cibo buono e opportunità da cogliere.

GDR Steampunk, prima fase: 2014-2016Collapse )

In difesa dell’oscurità

Da un paio d'anni questo blog ospita principalmente le storie di Natale che scrivo per i miei amici, ma oggi soffio via la polvere per riportare qui una riflessione che ho condiviso su Facebook. Siccome sono parole che avrei voluto dire mille volte, e che mille e mille volte vorrò dire in futuro, le fermo qui, casomai mi servissero, visto che ho fatto lo sforzo di dare lo una forma comprensibile e sensata.
Come state, viandanti che passate da queste parti, se ancora ci siete? Anche se il mondo è andato avanti (cit.) e altre forme di comunicazione online hanno soppiantato i blog come questo, io ci sono ancora e vi voglio ancora bene.

In difesa dell'oscuritàCollapse )

Buone, vecchie abitudini

Un regalo di Natale per i miei adorati giocatori: una lista di 30 spoiler sulla nostra attuale campagna di gioco di ruolo. Di questi spoiler, 25 sono falsissimi, mentre 5 sono veri. La verità sarà rivelata gradualmente nel corso delle sessioni.
Le scommesse sono aperte!

Una telefonata tramite Magiskype per l'equipaggio della Cavalcavento...Collapse )

Lucca Comics 2015

Anche se questo posto è poco trafficato (eufemismo), ci sono tradizioni che non possono essere abbandonate, e una di queste è il post con le foto di Lucca Comics!
Sotto il cut, una delle mie amate foto crossover.
Gravity Blood by Sakizo!Collapse )
Invece qui, su Deviantart, trovate me e yu_eriol nei panni di Wendy e Stan da "Gravity Falls", la nostra ultima passione. Appena ci saranno foto più grandi e particolareggiate del meraviglioso costume di shu_maat, ve le linkerò.
E' stata una gran bella Lucca.

Io i gender studies li ho incontrati studiando quella che ho sentito più di tutte come la mia materia, all'università: letterature comparate. Mi sono laureata (due volte, al trienno e alla specialistica) in questa materia, e la mia tesi triennale verteva sull'identità femminile e sulla percezione di sé della donna artista. Un lavoro entusiasmante, che mi ha fatto conoscere alcune delle autrici che tutt'ora sono più significative, per me. Un lavoro che mi ha fatto capire molte cose. E ha aggiunto un grosso pezzo a quel puzzle in eterna costruzione che è la nostra personale identità.
Continua, con un discorso lungo e un po' incazzatoCollapse )

I feel rivers overflowing

Dunque, dicevamo, nel 2013 avevo strane idee a proposito di fiumi, alluvioni, divinità e battaglie medievali, e alla fine è venuto fuori un libro. Si chiama Il Negoziato del Numero 47 ed è un urban fantasy. Ambientato nel vostro tipico paese della provincia fiorentina, anche se è inventato. Così come inventati sono i fiumi di cui si parla. La tipologia umana, invece, e quella urbanistica... Io ce l'ho messa tutta, per renderle più realistiche possibile.
Se siete interessati, dateci un'occhiata. Costa poco. Ci sono gli spiriti. I mostri. E le vecchiette assassine. Se per caso lo leggete e non vi dispiace, fate un po' di passaparola. Grazie.

Una piccola lista di posti dove potete trovarlo:
Amazon
Kobo Store
Ultima Books
IBS
Book Republic
(Smetto di aggiungere link, ma se cercate, lo troverete nella maggior parte degli e-book store italiani. A breve ci sarà la possibilità del Print On Demand, ovvero si potrà ordinare - sempre nei negozi online - una copia cartacea, che verrà stampata e inviata.)

Questo è il sito dell'editore:
Lettere Animate

Con tutti i post che negli ultimi quasi 10 anni ho scritto, per presentare le mie storie, uno direbbe che dovrei sapere come si fa. No?
No, evidentemente.
Dunque, una piccola ma interessante casa editrice ha pubblicato in formato e-book un mio romanzo. Lo trovate qui:

IL NEGOZIATO DEL N. 47

Il catalogo dell'editore va direttamente ad Amazon, quindi quella è la pagina dove trovate le principali info sull'opera, e vi linko lì per questo motivo. Non è un tentativo passivo-aggressivo di spingervi all'acquisto. Però un favore ve lo chiedo: se lo leggerete e vi piacerà, fate un pochino di passaparola. Un reblog, un link su twitter, quel che volete. Grazie.
(Trovate il libro su vari e-book store, non solo su Amazon.)

Se siete qui, è probabile che abbiamo condiviso un tratto di strada nel mondo delle storie e della scrittura. Quindi, grazie: se questo libro esiste, un po' è anche merito tuo.

Autori virtuosi

Il seguente post parla di tre autori che ho scoperto negli ultimi mesi e del perché dovreste leggerli, secondo me. Parla anche di social justice e critica ben fatta su argomenti importanti. Se volete leggervi tutto quanto, ne sarò felice. Altrimenti, saltate la lunga intro e andate direttamente ai profili dei tre autori.

IntroCollapse )

Scott LynchCollapse )
Elizabeth BearCollapse )
Chuck WendigCollapse )

Fatevi un immenso favore e sperimentate questa gente!

Meet me where the cliff greets the sea

Mancano da troppo tempo, qui, i giochini su uno dei miei argomenti preferiti: storie e personaggi.

In collaborazione con yu_eriol, che ha postato lo stesso meme sul suo LJ...

Scegli X (dove X è un numero a tua scelta) mie personaggi originali, per ognuno di essi associa da 3 a 5 Tropes presi da TV Tropes (spiegando eventualmente il motivo), io dopo ti dirò quali sono esatti, e per ogni Trope giusto ne aggiungerò uno a mia volta.

Poi copia e incolla le regole su il tuo "posto in cui la gente ti trova" preferito.

like a handprint on my heart



I've heard it said,
That people come into our lives
For a reason
Bringing something we must learn.
And we are lead to those
Who help us most to grow if we let them.
And we help them in return.
Well, I don't know if I believe that's true
But I know I'm who I am today
Because I knew you.

Like a comet pulled from orbit
As it passes a sun,
Like a stream that meets a boulder
Halfway through the wood.
Who can say if I've been changed for the better
But because I knew you.
I have been changed for good.

It well may be
That we will never meet again
In this lifetime.
So, let me say before we part:
So much of me
Is made of what I learned from you.
You'll be with me
Like a handprint on my heart.
And now whatever way our stories end
I know you'll have rewritten mine
By being my friend
.

Like a ship blown from its mooring
By a wind off the sea.
Like a seed dropped by a sky bird
In a distant wood.
Who can say if I've been changed for the better
But because I knew you...
Because I knew you...
I have been changed for good.

Who can say if I've been changed for the better.
I do believe I have been changed for the better.

And because I knew you...
Because I knew you...
Because I knew you
I have been changed...
For good.

Ogni promessa è debito, come sa bene uno dei protagonisti di questa storia.
Come promesso, Le correnti della Terra è completa (2 capitoli + l'epilogo.)
L'ambientazione è il solito fine Ottocento alternativo del nostro GDR.
Dedicata ai miei giocatori. Con un grazie particolare a Kinnara, che mi ha chiesto di scriverla, e a Lorenzo, che mi ha spiegato l'effetto di Coriolis.

tell your story now

Una decina di giorni fa ero in giro e ho ascoltato una conversazione per caso. Due ragazze parlavano di come in passato entrambe fossero scontente del modo di festeggiare capodanno con i rispettivi gruppi di amici, e che quest'anno avrebbero fatto diversamente, insieme. E una delle due ha detto all'altra: "Menomale che ci siamo trovate!"
Vorrei rubare questa frase a una ragazza sconosciuta, per farvi i miei auguri di buon 2015.
Pensate alle persone della vostra vita, e siate grati di averle trovate. Non importa come, dove o quando. Siate infinitamente grati di averle lì. Nel bene e nel male, nelle cose che funzionano e in quelle che vi mettono alla prova. Auguratevi di trovarne ancora, di persone così, e tenetevi strette quelle che avete.
Quelle persone delle quali puoi dire davvero, con orgoglio, con sollievo: menomale che ci siamo trovati, che tra miliardi di esistenze e di universi, adesso siamo qui, insieme, e per questo, per te, per la tua meravigliosa esistenza, io mi sento un po' a casa, adesso.
Ditegliele, queste cose, a quelle persone.
Abbandonate, se ce li avete, quegli attegiamenti finto-cinici vero-tristi da "io odio l'umanità" e aprite gli occhi sulla marea di cose splendide che ci sono nelle persone - e che vengono fuori, ve lo giuro, a volte vengono fuori nei momenti più tremendi, e sono l'unica salvezza.
Siate grati per le persone che avete trovato e che sono lì con voi. Progettateci cose insieme, costruiteci il futuro, per quanto tempo vi è concesso. Ringraziate per ogni secondo di quel tempo.

*

Shine with all the untold
Hold the light given unto you
Find the love to unfold
In this broken world we choose

do you sing this song?

Durante l'ultimo anno ho promesso di scrivere alcune cose sulle ambientazioni dei nostri giochi di ruolo. Mantengo le mie promesse:

Tre matrimoni (e mezzo) (Post-finale di Londra)

Prime impressioni (Post-prima sessione dell'RPG steampunk)

Allegria di maghi (Il primo incontro tra il mago Theodore Galbard e...)

Le correnti della terra (17 anni fa, un'amicizia improbabile. Comprensibile anche da chi non sa un cavolo dell'ambientazione e dei personaggi. Per ora c'è il primo capitolo, a breve il secondo e ultimo.)


Ogni tanto perdo la strada. Le storie sono sempre un buon modo per cercare di ritrovarla.
Buon Natale. Buon compleanno a uno che, per farsi sentire un pochino nel casino del mondo, ha deciso di venire qui, vivere una storia, diventare una storia.

Un (lungo) parto di kinnara_fertu, shu_maat e me. Ispirato dalla nostra recente ossessione (recente = da aprile almeno per loro, per me da un anno e mezzo) con Il Fantasma dell'Opera, e dal nostro stupore per certi storici cantanti italiani, con la loro dote di infilare parole allucinanti nella metrica serrata delle loro canzoni.

Con il patrocinio del Teatro dell'Opera di ParigiCollapse )

and the whole damn place goes crazy twice

Il frutto letterario di questa estate sono due storie: una l'ho pubblicata nello scorso post. L'altra è questa. Nata come una cosa leggera, un divertimento senza pretese, alla fine è diventata una specie di professione di fede involontaria. C'è finito dentro tanto di quello in cui credo, e scriverla è stato anche liberatorio, oltre che divertente.
Ma non dovete prenderla troppo sul serio. In fondo, è solo una storia sulla vita notturna di una città irriverente che non esiste...
Se ti senti chiamato in causa dal finale, la storia è dedicata anche a te.


FINO ALL'ALBA
Archivio - EFP

(Colonna sonora semi-obbligatoria: Closing time)

Notizie dal mare

Un'altra storia dal mondo mediterraneo-ottocentesco-vagamente steampunk-magico-minestrone che frequento ultimamente. Una storia che parla di vendette, insegnanti e metodi fallimentari. E la solita città impertimente, questa volta vista attraverso lo sguardo di qualcuno che la odia.

Nemesi (Archivio - EFP)

Yes I know I'm just an outcast

Sulla mia (spesso dimenticata) pagina di Deviantart cominciate a trovare qualche foto del cosplay di Esmeralda (Disney) che ho fatto a luglio.
Al solito, un grazie infinito a Shu, Kinnara e May, per l'aiuto, il supporto, le foto e il cazzeggio. Beh, per il cazzeggio il grazie si estende a tutti quelli che hanno condiviso la bella giornata della Festa dell'Unicorno di Vinci.

Esmeralda

Tags:

a sanctity here that I call home

E' una fase densa di meme, che dire.
Ho promesso a yu_eriol che l'avrei fatto, quindi ecco anche questo:

Scegli un Fandom o un mio racconto originale, poi scegli un personaggio di un altro fandom o racconto originale e io gli cercherò un pairing con qualcuno nella prima scelta, poi fallo anche tu.

Latest Month

December 2016
S M T W T F S
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Tags

Syndicate

RSS Atom
Powered by LiveJournal.com
Designed by Tiffany Chow